5000

GENOMI

VdA

5000 genomi per la Valle d’Aosta

È un’iniziativa che porterà alla costruzione di un nuovo Centro di ricerca dedicato alla Medicina Personalizzata, Preventiva e Predittiva delle malattie del neurosviluppo, neurodegenerative ed oncologiche.

Il progetto 5000genomi@VdA è frutto del lavoro del consorzio di ricerca guidato dall’IIT-Istituto Italiano di Tecnologia e composto dall’Università della Valle D’Aosta, la Città della Salute e della Scienza di Torino, la Fondazione Clément Fillietroz-ONLUS Osservatorio Astronomico della Regione Autonoma Valle d’Aosta e Engineering D.HUB. E' supportato dalla Regione con fondi strutturali dell’Unione Europea (FESR e FSE).

5000genomi@VdA prevede la costruzione del Centro di ricerca dedicato alla Medicina Personalizzata, Preventiva e Predittiva (il CMP3VdA) per l'analisi genomica e big data. Una volta integrato con il sistema sanitario regionale, permetterà di realizzare un migliore accesso alla diagnosi e alle terapie personalizzate attraverso lo studio approfondito del DNA di ogni singolo paziente. I dati genomici verranno affiancati da quelli relativi alla storia clinica e allo stile di vita grazie a specifici software di intelligenza artificiale e di machine learning.

L’obiettivo è di sequenziare circa 1000 genomi all’anno per 5 anni di pazienti affetti da malattie del neurosviluppo, neurodegenerative e oncologiche, in stretta collaborazione con l'Ospedale regionale “Umberto Parini” di Aosta e la AUSL

Cosa si studierà?

Per le malattie del neurosviluppo si studierà il genoma di circa 400 bambini con disturbi dello spettro autistico e altre disabilità intellettive, per indagare l’origine genetica del disturbo e migliorare sia i sistemi di diagnosi precoce che i possibili trattamenti. Nell’ambito delle malattie neurodegenerative, invece, si sequenzierà il DNA di 2000 pazienti affetti da Morbo di Alzheimer o Parkinson. Nel caso dei tumori, con un incremento di circa 700 casi nuovi all’anno, si studieranno le neoplasie più frequenti. Ancora, in una prima fase saranno raccolti e analizzati i dati genomici completi di 500 persone sane di origine autoctona al fine di costruire un genoma di riferimento per la regione.

Grazie al nuovo centro, i pazienti, dopo relativo consenso informato, potranno accedere ai test genetici tramite AUSL: tutte le informazioni saranno raccolte in una banca dati genomica regionale e nel fascicolo sanitario elettronico, appositamente creato secondo gli standard internazionali.

Dove sarà il nuovo centro CMP3VdA?

Saranno create tre infrastrutture negli spazi dell’area Espace Aosta: un’unità di sequenziamento genomico ad alte prestazioni, un’infrastruttura hardware per l’archiviazione di big data e per l’high performance computing (HPC) e una bio-banca per la conservazione dei tessuti dei pazienti all’Ospedale Parini.

Nel nuovo centro lavoreranno circa 30 persone tra ricercatori e tecnici, e sono state istituite 21 borse di ricerca per giovani ricercatori.

Per informazioni e richieste di chiarimenti, gli interessati possono inviare un'email all'indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


Partner

Social media wall

5000genomiVdA

RT @le_scienze: #genetica #GenomaUmano #DNA Sempre più vicino il sequenziamento completo del genoma umano tinyurl.com/kwfabezu https://t…

Read more

5000genomiVdA

RT @IITalk: Il 16 giugno #IIT insieme ad #AIGI propone “Le nuove sfide della genomica tra diritti costituzionalmente rilevanti e ricerca sc…

Read more

5000genomiVdA

Tutelare la #privacy dei pazienti utilizzando l'#AI: ecco alcune novità! imperial.ac.uk/news/222093/ne…

Read more

5000genomiVdA

RT @oavda: Non perdete l'occasione per partecipare al progetto @5000genomi con @IITalk #capofila e #partner @univda @cittasalute_to @Engine

Read more

5000genomiVdA

5000genomiVdA

RT @Corriere: Ai, antitrust, smart working: Pichai spiega il futuro di Google csera.it/58253aeeeP

Read more

© 5000GENOMIVDA 2021